Lo zaino idrico Camelbak Trail Run Vest continua ad evolversi, migliorando la sua funzionalità senza per questo aumentare di peso e mantenendo inalterato il comfort: 180gr senza borracce, e un tocco morbido del mesh che permette di portarlo anche a torso nudo, e capace di portare più oggetti e peso della precedente versione, in maniera stabile.

Caratteristiche:
Peso: 230gr
Spallaci dotati di:
2 vani porta soft-flask da 0.5L incluse
2 tasche porta oggetti
1 tasca zippata porta smartphone
Stringa porta bastoni
Stringhe pettorali regolabili
Sacca composta da:
Vano porta riserva idrica
Vano porta oggetti
Tasca zippata porta documenti/oggetti

 

STRUTTURA

Lo schienali e gli spallacci dello zaino Camelbak Trail Run Vest sono fatti con un tessuto mesh 3D stratificato, con magliatura molto larga a contatto con la pelle, e magliatura più stretta nella parte interna per aumentare la resistenza.

E’ un filato che non irrita la pelle e la sua magliatura ha quasi un effetto “ammortizzante”.

 

SACCA

La sacca dello zaino idrico Camelbak Trail Run Vest è costituita da un vano porta vescica idrica e da una tasca marsupio esterna che si chiude con stringa di compressione.

E’ una tasca dove si può mettere una giacca antipioggia, mentre nel vanno porta vescica ci si può infilare un midlayer termico, sempre imbustato che, essendo a contatto con la schiena, potrebbe bagnarsi dell’umidità corporea

Sullo spallaccio c’è il passante per il tubo della vescica idrica

 

 

Sulla parte esterna della tasca marsupio è presente una tasca zippata dove poter infilare portafoglio, headlamp ed altri piccoli oggetti.

Il tessuto rip-stop protegge il contenuto dall’umidità.

 

 

 

SPALLACCI

Gli spallacci dello zaino idrico Camelbak Trail Run Vest sono dotati di vani porta soft-flask (non borracce solide), di tasche porta oggetti, in cui eventualmente infilare borracce solide – senza però mettere le soft-flask – e di una tasca zippata dove infilare lo smartphone.

Gli spallacci possono essere regolati tramite due stringhe pettorali – di cui quella inferiore fatta con tessuto elastico, per assecondare l’espansione della cassa toracica durante la respirazione.

Sono collegati alla sacca tramite una stringa ad un passante, regolabile nella parte dell’attaccatura allo zaino.

L’operazione di regolazione degli spallacci è semplice da gestire. Meglio praticare un nodo alle stringhe pettorali una volta trovata la misura adatta, in modo da evitare che si allenti durante la corsa.

 

I bordi dei vani porta oggetti sono dotati di stringa di compressione, e la parte laterale del rivestimento è fatta con un tessuto a rete che permette all’umidità corporea “presa” dal tessuto mesh a contatto col corpo di avere uno sfogo-

 

 

I vani  porta soft-flask hanno il bordo elasticizzato e sono dotati ance di stringa che permette di fermarli, quasi inutile durante la corsa, ma se volete andare in bici risulta molto utile a bloccare la soft flask.

 

 

La tasca porta smartphone è fatta con tessuto ripstop, per evitare che l’umidità corporea entri all’interno e bagni lo smartphone.

 

Le clip di aggancio delle stringhe pettorali possono essere facilmente tolte e rimesse ai vari ganci posti sul bordo dello spallaccio, per personalizzare la capacità di tiraggio a seconda della propria corporatura e preferenza

 

Una della clip è anche dotata di gancio di fissaggio per il tubo della vescica idrica.

 

PORTA BASTONI

Grazie a due stringhe elastiche si possono agganciare i bastoni da uno spallaccio alla parte inferiore dello zaino

 

 

Altra colorazione disponibile dello zaino idrico Camelbak Trail Run Vest

 

 

VISITA IL SITO CAMELBAK

 


 

Camelbak Ultra Handheld

Camelbak Ultra Belt fascia portaoggetti

Camelbak Zephyr Pro ( vs Camelbak Trail Run Vest)

Visualizzazioni: 105