Lo zaino idrico Dynafit Ultra 12 è pensato per accompagnare i trailrunners nell’affrontare uscite di lunga ed ultra distanza.

Con i suoi 12 compartimenti capienti e facilmente raggiungibili che permettono di gestire l’equipaggiamento secondo le necessità d’uso preferite.

Caratteristiche:

Peso: 190gr
Materiale: Hexagrid Mesh non elastico, Stretch Warp Knit Nylon, Superlight Ripstop Nylon
Accessori: 2 softflask da 500ml , stringhe di compressione, portabastoni, tasca portaoggetti impermeabile
Taglia: XS-S / M-L / XL

 

Struttura

Il Dynafit Ultra 12 presenta una struttura a gilet compatta, con fianchetti dotati di stringhe di regolazione che permettono di regolarne la compressione. Questo accorgimento permette di ottenere una vestibilità precisa e stabile.

 

Dynafit Ultra 12

Lo schienale e gli spallacci sono fatti con un tessuto mesh non elastico. Questo impedisce allo zaino di deformarsi sotto il carico, assicurando maggiore stabilità di vestizione e confort ottimale durante i movimenti.

 

Lo zaino veste alto sul tronco, senza coprire la zona lombare. In questo modo  permette libera  traspirazione in una zona dove gli abiti tendono ad accomulare sudore. Sudore che poi finisce tra la chiappe….

 

Sacca

La sacca dello zaino Dynafit Ultra 12 è composta da due scompartimenti sovrapposti. Quello dello schienale, che è predisposto per portare la riserva idrica e dotato di tasca portaoggetti impermeabile e amovibile. Se non si usa la riserva idrica, si può utilizzare per metterci dentro una maglia termica. Naturalmente messo dentro una busta per non esser bagnato dall’umidità corporea che può filtrare attraverso lo schienale.

 

Allo scompartimento interno si puà accedere da un apertura sulla parte superiore. Sul fondo è dotato di una zip che permette di togliere il contenuto – se per esempio è una giacca antipioggia – senza dover togliersi lo zaino.

 

Sull’altro lato c’è un altra zip che permette di accedere al vano superiore. C si può infilare una giacca antipioggia da 200gr, non una  a tre strati di tipo alpinistico.

Sulla superficie della sacca sono presenti gli attacchi per aggiungere le stringhe di compressione, fornite in dotazione.

Fianchetti

I fianchetti regolabili sono dotati di tasche portaoggetti. Queste tasche sono fatte con tessuto elastico, con accesso dall’alto.

Dynafit Ultra 12

 

E’ un pò difficile aprirle, perchè il bordo è tagliato, non rifinito con strato aggiuntivo o flap d’apertura. Il tessuto è molto fine e molto ben aderente al fianchetto, quando è indossato, difficile prendere il bordo per rimetterci qualcosa.

Queste tasche sono ben capaci di contenere oggetti anche voluminosi, come un gilet antivento, oppure guanti e fasce copricapo.

 

Spallacci

Gli spallacci dello zaino Dynafit Ultra 12 sono ben progettate.

 

Oltre alle tasche porta softflask dotate di stringhe ferma borraccia, son presenti due vani porta oggetti molto ampie. Sullo spallaccio destro è presente anche un ulteriore tasca zippata.

In queste tasca è preferibile mettere lo smartphone, che evita così di cadere qualora uno si chinasse per allacciarsi le scarpe….

Dynafit Ultra 12

 

Le tasche porta oggetti non sono dotate di stringhe di compressione, quando ci si china è possibile esca fuori il contenuto.

Sono profonde e riescono a contenere molte barrette o gel, e non si deformano sotto il peso portato.

Sulla parte alta degli spallacci sono presenti altre due taschine ad accesso laterali, di cui una zippata. In questa è possibile metterci le chiavi dell’auto o una lampada frontale.

 

Posta bastoni

Il sistema di fissaggio per i bastoncini prevede diverse opzioni che possono accontentare le diverse preferenze personali: sulla parte anteriore in senso verticale, sul retro in senso verticale o orizzontale, a “V”.

Considerazioni finali sullo zaino idrico Dynafit Ultra 12

Il Dynafit Ultra 12 è uno zaino molto semplice da “incorporare”: una volta che lo indossi, lo senti ben steso sul torso, con la possibilità di regolare le stringhe  pettorali in diversi set-up ( a me piace farli passare in diagonale su diversi punti, invece di tenerli paralleli) e con anche la possibilità di stringere i fianchetti

Il resto viene tutto da se. Porta borraccia, tasche porta oggetti, tasca zippata, zip della sacca: tutto è facile da utilizzare,  ti permette di organizzarti facilmente per distribuire il carico, ben diviso. Ti da ottima organizzazione mentale.

Un po’ meno efficienti le tasche sui fianchetti, che sono utili, ma a volte può essere difficile raggiungere il contenuto, se non voluminoso che le tiene un po’ aperte. I tessuti tecnici che non presentano un bordo “riconoscibile” al tatto, per cui non sai se infili la mano dentro la tasca o sotto il fianchetto.

Le tasche della sacca permettono di dividere il contenuto secondo le proprie funzioni, con due accessi separati che ti danno modo di dire: mi serve questo, zip sinistra / mi serve quest’altro, zip destra. Rimettercele dentro è più complicato, può essere necessario toglierselo di dosso.

Lo zaino ha anche in dotazione due stringhe per comprimere la sacca, ma devo dire che sono fondamentalmente inutile, la sacca tiene bene gli oggetti, i due scompartimenti non fanno ballare le cose, che di solito ci infili abbigliamento voluminoso,

 

Visita il sito Dynafit per conoscere gli altri zaini da trailrunning

 

Dynafit Ultra 100

DYNAFIT DNA 8 – DYNAFIT DNA 3L

DYNAFIT ULTRA DNA, ALPINE DNA 2, ULTRA PRO 2

Visualizzazioni: 48