Il materiale obbligatorio ultra trail è quanto richiesto dalla direzione gara all’atleta  che si appresta ad affrontare un  evento che per la sua lunghezza può portare ad affrontare situazioni meteo differenti e situazioni di salute che possono dipendere da questi come anche da situazioni personali inaspettate.

Abbiamo preso come esempio quanto previsto dal regolamento dell’Ultra Trail del Monte Bianco – considerata la gara modello della disciplina, che costituisce anche un circuito di gare mondiali – che prevede un kit base di materiale obbligatorio ed anche altro materiale consigliato

 

KIT di Base Materiale Obbligatorio Ultra Trail del Monte Bianco

 

Zaino Di gara per trasportare il materiale obbligatorio
Smartphone con applicazione LiveRun
Bicchiere di 15cl minimo
Riserva d’acqua di almeno 1 litro
2 lampade frontali con pile di ricambio per ogni lampade, raccomandazione : 200 lumen o più
Telo di sopravvivenza di minino 1.40mx2m
Fischietto
Benda elastica adesiva per fasciatura
Riserva alimentare. Raccomandazione: 800Kcal
Giacca a vento impermeabile con cappuccio minimo 10mila Schmerber e Ret inferiore a 13
Pantaloni lunghi o collane e calzettoni che coprono tutta la gamba
Cappellino o Bandana
Secondo strato caldo: maglia a maniche lunghe (no conte) di minimo 180gr, e giacca windstopper con protezione DWR (non sostituisce la giacca antipioggia)
Cappello
Guanti caldi ed impermeabili
Pantavento impermeabili
Documento di identità

Materiale consigliato:

 

Crema anti sfregamento
Tazza riutilizzabile
Coltellino o forbici per tagliare la benda elastica adesiva
Kit da cucito
Orologio GP

 

 

Ed ecco quindi abbiamo preparato il kit di materiale obbligatorio ultra trail ed anche di materiale consigliato da mettere in uno zaino da 16 L ed una fascia porta oggetti, in modo da non dover caricare troppo il torso ed avere un assetto sbilanciato.

Materiale Obbligatorio Ultra Trail utilizzato nel test

 

Zaino:
Dangergrizzly Ghost Vest 16 + fascia Dangergrizzly Ghost Belt

2 soft flask da 0.5L Camelbak
Riserva alimentare +800Kcal. costituita da 6 barrette e due Gel

Giacca antipioggia Asics Fuji Waterproof in Pertexshield
Pantaloni lunghi antivento impermeabili Patagonia Terrebonne
Giacca antivento Patagonia Houdini con protezione DWR
Cappello Buff
Bandana Buff
Maglia termica a maniche lunghe Bandavej in lana merino
Guanti con muffole Cimalp Hybrid

Lampade Black Diamond Spot 400 + Spot 350 con 6 pile mini stilo di ricambio
Telo di sopravvivenza
Fischietto
Bicchiere di 15 cl con moschettone
Bicchiere telescopico
Benda elastica adesiva, forbici e kit da cucito all’interno del Kit SOS

 

Abbiamo poi visto che tutto il materiale può entrare benissimo nello zaino scelto, il Dangergrizzly Ghost Vest 16, senza necessità di dover mettere qualcosa nella cintura, considerato anche che tutto lo zaino, compreso del materiale caricato – esclusa l’acqua – pesa solo 2.5Kg!

Si può sempre utilizzare la cintura per metterci materiale “hardware”,  e alleggerire di qualche centinaio di grammi il carico sul torso, se si volesse utilizzare uno zaino più leggero come il Dangergrizzly  Ghost Vest 12 che pesa solo 190gr, contro i 330gr del Dangergrizzly Ghost Vest 16, che è si più pesante ma è dotato non solo di sacca posteriore più capiente, ma anche di ampie tasche sui fianchetti di cui non dispone il Ghost Vest 12. Volendo c’è anche la versione più leggera dello zaino Ghost Vest 16, il Dangergrizzly Ghost Vest 16 Pro, fatto con tessuto waterproof Dyneema


 

 


 



Tecso Shirt Merino Lite, baselayer per il trail running

Asics Fujitrail Kit abbigliamento trail running

Migliori calze trail running

Patagonia Airshed Pullover

Black Diamond HighLine Stretch Shell

Karpos Lavaredo Vest

Pantaloncini Patagonia

Black Diamond Distance Windshell

Instinct Ultra Rain Shell, giacca anti pioggia “no noise”

Cimalp Storm

Visualizzazioni: 234