La Salomon Glide Max TR è una scarpa caratterizzata da Ammortizzazione ultra morbida per un supporto fluido su lunghe distanze e terreni mutevoli”  (cit. Salomon) scopriamola insieme:

Caratteristiche:

  • Peso: 290g taglia 42 2\3 US 9 Cm 27 (uomo)
  • Drop: 6 mm
  • Altezza a terra: 38mm al tallone

Intersuola :

la mescola Energy Foam è molto ma moltooo comoda, la uso spesso, anche per la vita di tutti i giorni, visto la loro capacità di farti tenere rilassato il piede, ammortizzata ed ha un ottimo rimbalzo sul terreno.

La mescola Salomon Glide Max TR  ha una buona reattività usandola anche su tratti di strada pianeggiante conciliando la rullata nei runners con questo tipo di andatura. Ovviamente è uno schema motorio da rivedere, ma rimaniamo in tema all’articolo.

Se devo descrivere le sensazioni,  al primo utilizzo questa scarpa risponde con un effetto nuvola o cuscino che si percepisce anche dopo molti km.

Una cosa che mi ha subito sorpreso è la loro leggerezza, anche se apparentemente sembra una scarpa massiccia e goffa, ma poi una volta calzate si percepisce questa loro caratteristica.

Tomaia: in Engineered Mesh molto leggera, traspirante e confortevole. Il materiale utilizzato è molto ben strutturato e nello stesso tempo rimane morbido ed avvolge molto bene  senza creare nessun problema.

Durante gli allenamenti è capitato più volte di sbattere contro rami, rocce e radici, ma la tomaia non ha avuto nessun problema, anche dopo 250km ancora è perfetta.

Nota molto positiva di questa tomaia l’ottima traspirabilità. In allenamento mi è capito di usarla con la pioggia, e la asciugatura e molto rapida.

Ottima la calzata sul avampiede, abbiamo abbastanza spazio per le dita, ma questo non comporta nessun problema a livello di stabilità, all’interno il piede rimane nel stabile e fermo, grazie anche alla tomaia  che fascia benissimo (non ho avuto problemi nemmeno in discesa sui traversi).

La linguetta che è molto ben fatta, forse anche un po’ troppo strutturata per essere utilizzata su una scarpa “gravel” come la Salomon Glide Max Tr, ma in compenso non si sentono minimamente i lacci sul collo del piede.

Il contrafforte è ben strutturato ed imbottito, che permette un’ottima protezione al tallone e al tendine d’Achille.

Sul puntale abbiamo un rivestimento flessibile che garantisce un minimo di protezione, sicuramente non è la scarpa adatta per sentieri tecnici ma la Glide Max Tr non nasce per questo.

Suola: in gomma All Terrain Contagrip (marchio registrato di Salomon), tasselli con profondità di 3,5mm che permetto un’ottima trazioni su un’ampia varietà di superfici.

Ottima suola che permette di correre facilmente su asfalto per poi passare velocemente su superfici, tipo sottobosco, sterrato e ghiaia senza nessun problema.

Essendo una scarpa “tutto fare” non pensiamo di portarla su terreni tecnici e fangosi, perchè potremmo rischiare di fare un bel volo.

Design: appena mi è arrivata la prima cosa che ho detto: “mamma mia che due barche,  ma dopo le prime uscite mi sono dovuto ricredere.  Esteticamente potrà anche non piacere, ma posso garantire che poi una volta  indossata non vorrete più toglierla dai piedi. Sinceramente la colorazione che mi è stata data non mi fa impazzire, ma Salomon a catalogo ha diversi colori interessanti, ma come tutti ben sappiamo, anche l’occhio vuole la sua parte.

Conclusioni:  a chi è indirizzata la Salomon Glide Max TR ? Per tutti quelli che partono da casa correndo su asfalto per poi raggiunge i sentieri. Per il runner che gli piace la scarpa super ammortizza, e dopo ore di corsa vuole sentire la stessa sensazione di appoggiare sopra una nuvola, per chi vuole una scarpa da passeggio o  semplicemente da usare per la vita di tutti i giorni.

Personalmente è la scarpa che utilizzo nelle giornate di pioggia per correre su asfalto, perchè mi garantisce grip, sicurezza ed un’ottima reattività, pur non essendo una scarpa che nasce per correre veloce, ma facilmente si riesce a mantenere ritmi di 4\ 4:20 min\km.

La scarpa perfetta non esiste, per cui ora parliamo dei difetti che ho riscontrato, sfumature che un recensore non posssono sfuggire, cercando sempre di trovare il particolare migliorabile.

Una cosa che non mi piace è la mancanza di una linguetta a soffietto, che tutte le aziende adottano perchè impedisce di non far entrare detriti, cosa molto utile in una scarpa da trial.

Ultima nota negativa sono i lacci… mamma mia sembrano dei fili di ferro! Ma Salomon non poteva utilizzare i sui Quicklace Shoelace presenti in altre scarpe della loro ampia gamma?

In conclusione, la Salomon Glide Max Tr  è una scarpa “tutto fare” che permette una corsa facile, molto rilassante sia su asfalto sia su sentiero.

Buone Corse a tutti by TIBO

p.s vi ricordo di iscrivervi al nostro canale telegram TRAILRUNNING.IT dove si parla di corsa,scarpe, attrezzatura, gare e ci si diverte tutti assieme in questo fantastico Mondo è la corsa.

 

Visita il sito SALOMON

 


Salomon Pulsar Trail Pro 2

Salomon Ultra Glide 2, una maxi molto easy

Zaino Idrico Salomon ADV Skin 5

 

Visualizzazioni: 425