Lo zaino Dangergrizzly Ghost Vest 16 è progettato per fornire grande capacità di carico e funzionalità di esercizio per affrontare gare ultra trail, con vani e tasche che permettono di organizzare al meglio il carico e la sua accessibilità. Unito alla fascia porta oggetti Dangergrizzly Ghost Belt vi assicura il massimo della performance.

Specifiche Tecniche:
Peso 330 gr (accessori esclusi)
Capacità Idrica 3,5 lt (Borraccie e sacche idriche escluse)
Schiena Interna in Mesh Coolmax
Porta bastoncini Integrato (doppia posizione)

Ampi tasconi laterali sui lati e grande vano posteriore chiuso con zip in Nylon ripstop. Ampia portata idrica di fino a 3,5 lt grazie ai due vani porta flask da 500ml e la possibilità di alloggiare una sacca idrica fino 1,5 lt, oltre ai fermaborraccia d’emergenza nei tasconi laterali.

Con un peso di soli 330gr il GHOST VEST 16 si caratterizza per la sua vestibilità morbida e attillata.

Il meraviglioso Jersey, made in Italy, a doppia elasticità è abbinato alla schiena interna in Mesh Coolmax per un comfort senza pari.

STRUTTURA

Il Dangergrizzly Ghost Vest 16 è un gilet con “telaio” costituito da due tipi di tessuto mesh, funzionali alla zona in cui sono impiegati, per migliorare le prestazioni dello zaino ed il comfort di utilizzo.

 

 

Il tessuto mesh Coolmax dei pannelli degli spallacci e dello schienale è più rigido e più traspirante.

Il tessuto  quello che riveste i fianchetti, quella che è proprio una fascia lombare, è un tessuto mehs a tramatura più fitta di filato più elastico, che ha un comportamento quasi compressivo.

Questo permette a questa fascia di avere una funzione portante attiva, e migliorare la vestibilità.

Sembra una dettaglio da nulla, ma anche il rivestimento dei bordi, con la fitta cucitura, svolge una funzione strutturale di non poco conto.

Considerando poi che a questa struttura sono collegate le stringhe passanti per sostenere i bastoni da trekking!

 

SISTEMA DI REGOLAZIONE

Il sistema di regolazione dello zaino Dangergrizzly Ghost Vest 16  è “misto”, costituito da stringa elastica e laccio regolabile.

Il laccio regolabile superiore stabilizza la posizione degli spallacci sulla parte alta del torace, sembra una stupidaggine, ma togliendolo cambia molto il modo in cui gli spallacci “cadono” sulle clavicole, peggiorando la distribuzione del carico ed il confort.

 

 

 

La stringa elastica, una volta regolata la compressione, permette comunque agli spallacci di distendersi seguendo i movimenti della cassa toracica, non “opprimendo” l’espansione della fase di respirazione.

I gancetti di fissaggio possono essere spostati lungo gli occhielli che si trovano sul bordo dello spallaccio, rinforzato da uno strato di tessuto che evita la deformazione del bordo, permettendo una “compressione” uniforme che migliora così il comfort e la capacità dello spallaccio di scaricare in maniera sempre uniforme il carico

 

 

FIANCHETTI

I fianchetti dello zaino Dangergrizzly Ghost Vest16 costituiscono una fascia portante che supporta la vestizione, stabilizzando ottimamente lo zaino intorno al torso, anche quando le tasche porta oggetti son ben riempite.

 

 

E ce ne sta di roba, in quei tasconi profondi, fatti con un tessuto elastico: ci si può infilare capi di abbigliamento protettivo come giacche a vento, pantaloni a vento, guanti e cappelli, sempre a portata di mano, facilmente raggiungibili, che si può gestire il carico anche senza togliersi lo zaino di dosso.

 

SPALLACCI

Lo zaino Dangergrizzly Ghost Vest 16 è dotato di tasche con accessi a zip YKK sugli spallacci, due sulla parte esterna delle tasche portaoggetti e due posizionate sopra le tasche porta soft flask.

 

Le tasche posizionate in zona clavicole sono fatte in tessuto elastico e possono contenere hardware tipo lampade frontali “mono-corpo”, con la sezione batterie integrato alla sezione luce, dal peso inferiore ai 100gr, con potenze sui 300 lumen.

Non sono adatte a quelle lampade frontali con la sezione batteria staccata dal corpo luce, posta sulla parte posteriore della fascia , e spesso dotata di fascia aggiuntiva che veste sopra la testa: per molti sono più leggere e comode da portare, ma sono più voluminose…

 

SACCA

La sacca dello zaino Dangergrizzly Ghost Vest 16 è un grande scomparto a cui si accede tramite zip, che si estende a tutta altezza e larghezza, con stringa di compressione esterna per assicura il carico quando non riempie completamente il vano.

 

 

Sulla parte superiore, esterna, c’è una tasca marsupio in tessuto elastico, con bordo di accesso “compressivo”, che è molto utile per metterci la giacca antipioggia, facilmente raggiungibile in caso di bisogno.

Questo marsupio esterno è molto capiente, riesce ad ospitare giacche antipioggia con tessuto a 3 Layer, con grado protettivo di tipo alpino, che pesano sopra i 300gr, e non sono quindi poi così facilmente compressive come quelle in tessuto PertexShield o Gore-tex Shakedry.

Nella sacca potete quindi metterci anche un piumino in Primaloft , potete portare cos’ un equipaggiamento da ultra trail che assicura massima protezione contro il maltempo in quota.

 

 

 

 

 

VISITA IL SITO DANGERGRIZZLY

 

Visualizzazioni: 234