La nuova Asics Novablast 4 cresce di dimensioni d’intersuola, in gomma Blast+ Eco, fatta per il 20% di materiale bio. E si rinnova anche la tomaia, fatta col il 75% odi materiale riciclato.

Una scarpa a minor impatto ambientale, ma che fornisce un gran bell’impatto nella corsa di tutti i giorni.

Caratteristiche:

Peso: 260gr / 225gr donna
Drop: 8 mm, altezza a terra al tallone di 41.5mm versione maschile, 40.5mm la versione femminile
Intersuola: FlyteFoam Blast+ Eco
Suolta

 

Tomaia

La tomaia della Asics Novablast 4  riceve un importante aggiornamento, nei contenuti e nella forma, che la migliorano ancora.

Se penso alla prima versione, a suo modo affascinante, così rude, spartana… Di versione in versione è stata migliorata, ed in questa versione ancor di più.

La nuova struttura dell’intersuola, più larga e con una curvatura maggior all’avampiede, ha modificato la forma nella zona anteriore, più appuntita e con una pianta di appoggio rialzata.

 

La tomaia è più arrotondata verticalemnte, offre un maggior spazio per le dita, sia lateralmente che verticalmente, senza pregiudicare la sensazione di compattezza di calzata.

E, soprattutto, fornendo una sensazione di calzata molto più piacevole.

Appena tolta dalla scatola, l’ho indossata sul piede nudo, ed è stato un vero piacere sentire il tessuto scivolare sulla pelle. Brivido fresco. Lussuriosa.

La sensazione di comodità si estende anche al tallone, che è più rastremato e con minor imbottiture, ma comunque molto molto confortevole nel modo in cui stringe il piede, nel modo in cui il collarino fascia la caviglia.

 

Anche la linguetta paralacci, costituita da uno strato di tessuto dotato di soffietti laterali stabilizzanti, si stende sul collo del piede come fosse velluto, ben traforata e traspirante,  e fornisce una buona protezione contro la pressione dei lacci in tessuto morbido.

Intersuola

L’intersuola della Asics Novablast 4 cresce in tutte le direzioni: più alta, più larga, con maggior coda e maggior curvatura all’avampiede.

 

A vederla da lontano e comparata alla Novablast 3 sembra esagerata più grande. Specie al tallone!

Ti fa pensare sia anche più pesante.. e lo è, ma solo di pochi grammi!

Pochi grammi che non incidono sulla sensazione di leggerezza che si ha al piede, e nemmeno le dimensioni pregiudicano il senso di agilità.

Anzi.

La nuova dinamica del passo fa sentire meno la presenza di tanta gomma al tallone quando si va ad alzarlo durante la corsa.

 

Comportamento

Tanti mm in più di gomma non significano più ammortizzazione e più rimbalzo. Probabilmente questa nuova mescola necessità di maggior volume per fornire lo stesso comportamento della versione non Bio.

La gomma sembra un pelino meno morbida, ma l’intersuola non risulta meno ammortizzante.

Si sente un diverso comportamento tra la Novablast 3 e la Novablast 4.

Differenza che non consiste nella quantità di reattività, ma nella sensazione di tale reattività, e della sua dinamica.

La Novablast 3 forniva una una sensazione di maggior compressione e decompressione, il cosiddetto effetto trampolino.

Nella Novablast 4 la sensazione del trampolino è minore, la spinta dinamica c’è ma sfrutta di più il rocker dell’intersuola che non il rimbalzo della gomma.

Un rocker anteriore che è aumentato, anche grazie al maggior spessore dell’intersuola.

Il momento di stacco da terra risulta più slanciato, fluido, senza dover spingere tanto con l’avampiede.

Il momento di spinta è meno esplosivo, ma più piacevole.

La Asics NovaBlast 4 ha cambiato molto il tipo di passo: è meno divertente ma più efficiente.

Èd è molto più facile farla girare a ritmi anche più lenti, dove la gomma precedente diventava pastosa.

Questo permette di sfruttare la scarpa a ritmi differenti che non solo durante la corsa spinta

A ritmi lenti la nuova schiuma ECO è notevolmente più piacevole, da una sensazione di maggior sostegno e stabilità, dovuta anche ad una pianta di appoggio che è visibilmente più larga in zona avampiede e sotto al tallone.

 

Suola

Stesso materiale e design della pianta di appoggio, la suola sembra più spessa, più prominente. F forse questo incide sulla maggior sensazione di stabilità durante la rullata.

La tenuta è buona, sembra un po scivolare sull’umido, ma è anche conseguenza del tipo di rullata che fornisce la struttura, col rocker accentuato che può portare ad un momento critico la tenuta durante la spinta, quando si vuole accelerare con la spinta avampiede, che non accelerando di gamba

 

Conclusioni

La Asics Novablast 4 non è più solo la scarpa giovanile con cui divertirsi sparando brevi distanze, o spingendo su medie.

E’ diventata una scarpa più matura e concreta , con cui poter variare sia i tempi che il tipo di passo, con un comfort di calzata e di rullata maggiore.

 

Visita il sito ASICS

 

 

Visualizzazioni: 689