Prendete una Saucony Ride 15, sostituite il morbido e traforato tessuto della tomaia con un tessuto più robusto, mettetegli un bel puntale protettivo e una suola ben tassellata in PWRTRAC, ed ecco la Saucony Ride 15 TR, una scarpa running ATR – All Terrain – in grado di accompagnare uscite running su ogni superficie, in qualsiasi condizione meteo, con un elevato grado di ammortizzazione, grande piacere di corsa, e sicurezza data da una suola molto efficiente sui fondi off-road e che non fa sentire la sua presenza sull’asfalto

 

Caratteristiche

Peso: 261 gr / 240gr versione femminile
Drop 8mm  35 mm al tallone, 27 all’avampiede
Intersuola: in mescola PWRRUN
Tomaia: in tessuto rinforzato con layer in TPU, con linguetta integrata e soletta interna in PWRRUN+ spessa 7mm
Suola: in PWRTRAC

 

Tomaia

La forma della tomaia della Saucony Ride 15 TR è identica a quella stradale, cambia il tessuto, adesso a maglie molto più stretta, meno arioso, ma più robusto e capace di resistere all’usura da utilizzo su sentieri, e allo stesso tempo più capace di tenere il piede stabile nella corsa più acrobatica anche sui sentieri più tecnici.

Il puntale è ottimamente rivestito, e protegge molto bene le dita dei piedi da eventuali contatti dolori con le asperità del terreno

Identico anche il sistema di allacciamento, con i tiranti laterali che aiutano la tomaia a fasciare in maniera più stabile il piede

Ottimamente imbottita la linguetta para lacci, così come anche il collarino: la Saucony Ride 15 TR veste ben fasciante ed in maniera molto morbida, è molto piacevole indossarla.

Intersuola

L’intersuola della Sacuony Ride 15 TR è fatta con lo stesso materiale della versione stradale, mantiene lo stesso spessore e la stessa geometria con drop di 8mm, ma cambia un po’ la forma della coda, con lo “spoiler” posteriore meno pronunciato

Un altra cosa che è stata è modificata è la pianta di appoggio nella zona avampiede, che è quasi di un centimetro meno ampia. Questo rende la scarpa più agile, ben capace di affrontare con fare aggressivo anche i percorsi più tecnici, dove si fa valere anche la capacità torsionale della scarpa, che riesce a seguire anche i movimenti più acrobatici del piede, quando da una fase di appoggio il corpo va in torsione rispetto al piede per lanciare il passo verso un altra direzione.

La gomma è molto morbida, l’appoggio di tallone viene ben ammortizzato, e la gomma è ben capace di assorbire le asperità del fondo, rendendo molto confidente il passo.

La zona dell’avampiede, prima di rock-plate, è molto flessibile e morbida, e lo spessore della gomma riesce a filtrare le sensazioni spiacevoli delle asperità del fondo

Suola

La suola della Saucony Ride 15 TR è in mescola PWRTRAC, la stessa usata nei modelli puri da trail running.

I tasselli sono profondi ed hanno una forma aggressiva

Il grip è perfetto anche sui fondi più sporchi e la capacità della gomma di copiare il fondo rende la corsa su strada piacevole, non facendo sentire la presenza dei tasselli.

Comportamento

C’è poco da dire: la Saucony Ride 15 TR mantiene elevato comfort di marcia su ogni fondo con una maggior capacità di grip dovuta ai tasselli profondi in PWRTRAC: è bastato correre sull’argine del fiume, su fondo ed erba umida, per sentire che il passo non perde capacità di spinta rispetto alla suola liscia della versione normale.

In salita l’avampiede non perde poi tanta efficienza in fase di spinta, la dove spesso un rock plate fornisce una specie di leva che aiuta a scaricare meglio la forza impressa.

In discesa è efficace sia con appoggio di tallone – molto più comoda rispetto a tante scarpe da trail pure, della stessa leggerezza – e la sua capacità torsionale – la stessa della Saucony Peregrine 12 – è veramente di grande aiuto quando si affrontano anche sentieri veri di montagna, con discese dal fondo dissestato, dove occorre spostare la direzione di continuo.  E anche in questi casi è di grande aiuto la bella dentatura della suola.

In queste situazioni si può toccare l’unico limite di questa scarpa: la tomaia. E d’altronde, se da una parte tanta morbidezza rende la corsa piacevole, dall’altro fa mancare quella tenacità dell’intersuola di mantenere il piede sempre ben allineato alla scarpa, come avviene per esempio sulla più spartana e “cattiva” Saucony Peregrine 12

Conclusioni

La Saucony Ride 15 TR è una scarpa molto affidabile per affrontare la corsa su vari fondi e ambienti, con tutta la comodità di una scarpa stradale, sia per quanto riguarda la calzata, che per il comfort di marcia.

 

 

 

About the Author: GIANLUCA GAGGIOLI

Free Trailer – tester materiali tecnici per il trailrunning